LA NUOVA GIUNTA COMUNALE DI MISANO ADRIATICO
Saturday, 15 June 2019

 

 

 

 

Il Sindaco di Misano Fabrizio Piccioni ha proceduto questa mattina a nominare i rappresentanti che comporranno la Giunta Comunale di Misano Adriatico per il quinquennio 2019/2023.

 

 

 

La Giunta sarà così composta:

 

 

 

FABRIZIO PICCIONI

 

5 maggio 1971

 

Dipendente pubblico. Laurea in scienze politiche.

 

Sindaco. Mantiene a sé le deleghe a: Turismo, Urbanistica, Edilizia Privata;

 

 

 

MARIA ELENA PALPASSI

 

12 luglio 1976

 

Avvocato. Laurea in giurisprudenza.

 

DELEGHE: Vice Sindaco, servizi alla persona e servizi scolastici, affari legali, servizi demografici, risorse umane;

 

 

 

MARCO UBALDINI

 

11 settembre 1970

 

Imprenditore edile. Diploma in ragioneria.

 

DELEGHE: Lavori Pubblici, Patrimonio, bilancio, tributi;

 

 

 

FILIPPO VALENTINI

 

16 luglio 1981

 

Fisioterapista. Laurea in fisioterapia.

 

DELEGHE: Polizia Municipale, Attività Economica, Viabilità, sport, innovazione tecnologica;

 

 

 

MANUELA TONINI

 

Albergatrice. Diploma in lingue.

 

29 novembre 1968

 

DELEGHE: Cultura, Bibilioteca, rapporti con i comitati, demanio

 

 

 

NICOLA SCHIVARDI

 

2 marzo 1971

 

Imprenditore settore sociale. Diploma in geometra.

 

DELEGHE: Ambiente, decoro urbano, edilizia residenziale pubblica

 

 

 

 

 

Rispetto alla precedente legislatura, di 5 Assessori, 2 sono uscenti (Malpassi e Tonini) e 3 sono al primo incarico anche se l’Assessore Ubaldini ha già avuto la medesima esperienza nella prima giunta Giannini.

 

 

 

“Ho cercato di comporre una Giunta con competenze specifiche e spiccata sensibilità rispetto alle deleghe assegnate – spiega il Sindaco Fabrizio Piccioni -. Sono sicuro di partire con il piede giusto potendo contare su persone competenti e molto affidabili capaci di fare squadra e di puntare con determinazione agli obiettivi di legislatura.

 

Con questa nuova Giunta unita ad un gruppo di consiglieri giovani e molto affiatati tra loro, sono convinto che Misano possa veramente guardare al proprio futuro con molta fiducia innalzando fortemente i propri standard di qualità sia nell’offerta turistica che nei servizi alla persona.

 

Ho voluto mantenere le deleghe a Edilizia Privata, Urbanistica e Turismo. Sono ambiti di particolare importanza, dove vorrei in prima persona impostare un lavoro di riorganizzazione che possa portare ad un cambio di passo soprattutto in ambito turistico partendo dalla Fondazione “Amisano” che dovrà essere un vero braccio operativo dell’Amministrazione Comunale sulle tematiche legate agli eventi, alla promozione e all’incoming. L’obiettivo è quello che diventi un punto di riferimento e di lancio per l’intero sistema turistico misanese. Successivamente vedrò come redistribuire il lavoro una volta superata la prima fase di attività”.